Pier Mario Biava | Riprogrammare le cellule 2017-10-17T00:59:26+00:00

La Ricerca per la VITA

Riprogrammare le cellule in modo fisiologico per riportarle ad un corretto stato di salute è quello che studio da una vita.

Per prenotare una visita medica:

Lunedì – Venerdì8:00 – 17:00

 +39 02 24209266

Benvenuti nell’era della Riprogrammazione Cellulare

Il meccanismo di riprogrammazione fisiologica delle cellule è presente, in perfetto equilibrio, nell’organismo umano al suo stadio embrionale, che è dunque in grado di ricostruire il ciclo vitale della singola cellula. Purtroppo, col trascorrere degli anni, tale equilibrio si altera e le cellule decadono e muoiono per cause naturali o patologiche. Ora è possibile riprodurre questo meccanismo di rigenerazione anche negli organismi adulti, contrastandone il decadimento o la degenerazione grazie ai fattori di crescita e differenziazione.

Lo Zebrafish, o Danio rerio , è un pesce di acqua dolce che negli ultimi anni è diventato il modello animale più utilizzato al mondo negli studi di laboratorio, grazie alla sua particolare caratteristica. In momenti specifici della crescita degli embrioni di Zebrafish, utilizzando sofisticate tecniche, è possibile ottenere l’intero codice epigenetico in grado per l’appunto di riprogrammare le cellule umane e di differenziarle.

Pier Mario Biava, medico del lavoro, si è laureato in Medicina all’Università di Pavia, specializzandosi prima in medicina del lavoro all’Università di Padova ed in seguito in igiene all’Università di Trieste. Studia da parecchi anni il rapporto fra cancro e differenziazione cellulare: ha isolato i fattori di crescita e differenziazione delle cellule staminali in grado di inibire o rallentare la crescita di vari tipi di tumori umani e di indirizzare in generale il destino delle cellule staminali normali e patologiche. Ciò ha notevole importanza nella prevenzione e trattamento di vari tipi di malattie come le malattie cronico-degenerative ed in medicina rigenerativa per il rinnovamento e la rigenerazione dei tessuti. Queste ricerche possono avere ricadute positive nei trattamenti integrativi dei trapianti di cellule staminali ed in prospettiva sostituirli.

Dott.
Dott.PIER MARIO BIAVA
Contattatemi preferibilmente via e-mail. Grazie.

Docente per numerosi anni alla Scuola di Specializzazione di Medicina del Lavoro di Trieste, attualmente lavora presso l’Istituto di Ricerca e Cura a Carattere  Scientifico Multimedica di Milano. 
E’ autore di oltre 100 pubblicazioni scientifiche e di alcuni libri, quali: “L’Aggressione Nascosta – Limiti Sanitari di Esposizione ai Rischi” edito da Feltrinelli, ”Complessità e Biologia” edito da Bruno Mondadori e “Il Cancro e la Ricerca del Senso Perduto” edito da Springer., “Il Senso Ritrovato”, curato con Ervin Laszlo edito da Springer e “Dal segno al simbolo – Il manifesto del nuono paradigma in medicina” scritto con Diego Frigoli ed Ervin Laszlo edito da Persiani.
Fa parte dei Comitati Scientifici di alcune riviste internazionali nel campo dell’oncologia e dell’epidemiologia.

Incarichi svolti:
Responsabile scientifico per la costruzione del servizio di medicina del lavoro in Sud America fondato a Quito dal 1984 al 1990
Membro comitato scientifico WWF Italia dal 1986 ad oggi (ancora in carica), Vice presidente WWF Italia 2006 -2009
Membro CDA Fondazione Unicredit dal 2002 al 2005. Ha progettato tutti gli interventi di cooperazione sanitaria in Africa.

FATTORI DI CRESCITA E DIFFERENZIAZIONE

“I FATTORI di CRESCITA e DIFFERENZIAZIONE hanno una significativa attività biologica, che è essenziale per mantenere la salute cellulare. Alcune proteine sono importanti per la vita dei mitocondri, altre hanno la funzione di regolare il ciclo cellulare, la risposta immunitaria e così via. Pertanto, le molecole biologiche di ROE EXTRACT sono essenziali per mantenere in condizioni di salute ottimali le cellule del nostro corpo e rivitalizzare i tessuti, riducendo al minimo i fenomeni di invecchiamento.”

Si è dimostrato che i fattori di differenziazione delle cellule staminali prelevati dall’uovo di Zebrafish, che ha oltre il 90% di proteine in comune con quelle umane, sono in grado di normalizzare il ciclo cellulare e riprogrammare le cellule in modo fisiologico ( senza alterazioni genetiche ).

Il Dott. Pier Mario Biava ed il suo team di scienziati hanno dimostrato che specifici FATTORI DI CRESCITA e DIFFERENZIAZIONE aumentano la durata della vita delle cellule, impedendo il taglio dei telomeri e contribuiscono alla sintesi di proteine, che arrestano l’invecchiamento delle cellule.

Il Dott. Pier Mario Biava sui Telomeri:

“I telomeri si accorciano ogni volta che le cellule si dividono. Quando il telomero diventa troppo corto, il cromosoma raggiunge una lunghezza critica e la cellula non può più replicarsi. Ciò significa che la cellula invecchia e muore. Tuttavia i FATTORI di CRESCITA e DIFFERENZIAZIONE possono rappresentare uno strumento molto efficace per promuovere gli antagonisti della senescenza cellulare in modo fisiologico. Il risultato è una cellula sana e potenzialmente una inversione del processo di invecchiamento”.

I TELOMERI sono parti essenziali delle cellule umane che influenzano il modo in cui invecchiamo. I telomeri rappresentano una sorta di “cappuccio” del DNA che protegge le cellule dagli errori durante la loro replicazione. Con il tempo questo cappuccio tende ad accorciarsi e perdere le sue proprietà protettive. Grazie ai fattori dello Zebrafish si previene questo problema promuovendo il mantenimento dei telomeri.

Scaricate la pubblicazione scientifica.

L’UNIVERSO È UN SOGNO

In questo documentario troverete molte risposte sia sulla natura dei meccanismi che mediano il trasferimento dell’informazione epigenetica al DNA: i fattori di differenziazione che sulle applicazioni pratiche di queste ricerche.

Icon

ANTI AGING

Wave

I Fattori di Crescita abbinati opportunamente ai fattori di differenziazione prevengono la senescenza cellulare e quindi l’invecchiamento

PER SAPERNE DI PIÙ

ANTI NEURODEGENERAZIONE

I Fattori di Crescita abbinati opportunamente ai fattori di differenziazione prevengono la senescenza cellulare e quindi la neurodegenerazione

PER SAPERNE DI PIÙ

ANTI CANCRO

I Fattori di differenziazione sono in grado di riprogrammare le cellule tumorali riportandole ad un comportamento normale ovvero ad un fenotipo normale.

PER SAPERNE DI PIÙ
Oncovita

Contattatemi

E vi risponderò al più presto